Scuola cani guida Lions di Limbiate

Tra i più importanti service dei Lions ci sono quelli a sostegno dei non vedenti, tanto che a Limbiate, nel Milanese, l’associazione lionistica ha creato a una struttura per l’addestramento dei cani guida delle persone non vedenti che, due anni fa, ha raggiunto lo straordinario traguardo dei cinquanta anni di attività. È su questi argomenti, per una più approfondita conoscenza delle numerose attività in atto e una sempre maggiore sensibilizzazione, che il Lions Club Cremona Europea lo scorso 18 maggio a Palazzo Trecchi ha organizzato una serata sul tema “La Scuola Cani Guida Lions”.

Ospite e relatore della serata il lion Dino Gruppi, per molti anni delegato distrettuale del Servizio cani guida per ciechi dei Lions, che su invito del presidente Giancarlo Mancabelli ha onorato il Club della sua presenza a poche settimane dalla nomina a vicegovernatore del Distretto Lions.

Nel corso della conviviale sono state illustrate le attività del centro di allevamento e addestramento cani guida, in attività oramai da oltre cinquanta anni, che, su una superficie di 25mila metri quadrati, ha due campi di addestramento, quattro blocchi di canili per settantadue box singoli, una porzione di terreno dotata di percorsi stradali e attrezzature per lo svolgimento delle varie fasi di addestramento dei cani, locali attrezzati per la preparazione dei pasti, per il deposito e la conservazione degli alimenti, oltre a locali attrezzati per la pulizia dei cani, più quattro alloggi per il soggiorno dei soggetti non vedenti durante il necessario periodo di istruzione all’accompagnamento.

Ogni anno a Limbiate vengono addestrati 50 cani (ognuno con una spesa di 15mila euro), poi gratuitamente affidati a persone non vedenti.

Centinaia le richieste che ogni anno giungono al centro Lions per un cane guida come Duca, il Golden Retriver presente alla serata assieme a quello che da quattro mesi è il suo nuovo amico, una persona non vedente di Cremona che grazie al cane accompagnatore, proveniente dall’allevamento di Limbiate, ha potuto riconquistare la libertà di movimento e con essa il bene prezioso della sua indipendenza.

Nel corso della presentazione del progetto cani-guida è stato anche presentato il programma “Puppy Walker”, che consiste nell’affidamento di cuccioli di razza Labrador e Golden Retriver a famiglie volontarie che si impegnano a farli crescere fino al raggiungimento di un anno, età adatta per iniziare l’addestramento. Chiunque può diventare affidatario dando così un contributo di grande rilievo sociale.

In sala, assieme a diverse autorità Lionistiche, anche il sindaco di Cremona Oreste Perri che ha ringraziato i Lions per l’attenzione e il sostegno ai bisogni del territorio riconoscendo il valore del messaggio lionistico.

Al termine della serata il presidente Mancabelli, ringraziato il relatore Dino Gruppi, gli ha consegnato il contributo del Lions Club Cremona Europea a favore del Centro di Limbiate. Ultimo atto, dopo lo scambio dei gagliardetti ricordo con gli ospiti e i presidenti degli altri Lions Club interventi (Giorgio Rossini del Cremona Host e Rosario Gentile di Pizzighettone), il tradizionale tocco della campana che ha ufficialmente chiuso la serata.

Visit Us On Facebook

Questo sito utilizza dei cookie che ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie o negare il consenso cliccando su Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi